Manifesto SSRDM

lundi 4 janvier 2010
par  floris

Società Svizzera per la Ricerca in Didattica della Matematica

Lo scopo della Società Svizzera per la Ricerca in Didattica della Matematica è la comprensione dei fenomeni legati alla diffusione delle conoscenze matematiche.

La scienza della diffusione delle conoscenze matematiche...

In quanto studio della diffusione delle conoscenze matematiche, la didattica della matematica si situa al fianco dell’epistemologia e dell’antropologia, ed è dunque con un certo distacco che s’interessa ai fatti legati all’insegnamento. Questa presa di distanza ci sembra necessaria alla comprensione dei fenomeni didattici.

...è un settore di ricerche fondamentali.

Insistiamo sul fatto che si tratta di un settore di ricerche fondamentali. Considerare la didattica della matematica come una scienza suppone che essa si dia delle norme in vista della conoscenza e della ricerca di "verità scientifiche". Non confondiamo queste norme scientifiche con quelle della "buona didattica a scuola". Lo studio scientifico dei fenomeni naturali non ci dice come "fare" la natura, e nemmeno come "rifarla" e tanto meno come "farla bene", ma ci è molto utile per sapere come "fare con" la natura.

L’elaborazione di modelli teorici permette il ragionamento sperimentale

Dato che la natura non si "lascia fare", lo studio scientifico definisce la sua progressione elaborando dei modelli. La funzione di questi ultimi è essenzialmente quella di conciliare, cioè di rendere compatibili, coerenti, comprensibili, i fini ricercati e le condizioni che ne hanno permesso il raggiungimento. Così la modellizzazione fornisce gli strumenti ai ragionamenti teorici o tecnologici dei ricercatori. La spiegazione scientifica e i suoi modelli non può sostituirsi ai fenomeni dei quali rende atto, essa si limita a definire degli strumenti che portano su alcune condizioni alle quali è sottoposta la realtà studiata. I confronti sperimentali sono necessari per valutare i ragionamenti e i modelli che stanno a la base. Questa tappa è cruciale tanto per colui che cerca di spiegare i fenomeni quanto per colui che cerca di sfruttarli ad altri fini. È su questo piano sperimentale che si trova il legame tra le norme scientifiche et le norme pedagogiche della didattica.

e assicura il va e vieni tra comprensione e utilizzazione dei fenomeni.

Comprensione e utilizzazione dei fenomeni sono due poli complementari e irriducibili l’uno all’altro, di conseguenza, le procedure di comprensione o di utilizzazione mantengono ciascuna la loro autonomia. Che la didattica della matematica s’interessi a un’impresa culturale, socialmente intenzionale non deve dare l’illusione che potrebbe raggiungere direttamente il suo oggetto e risparmiarsi questa sottile dialettica del comprendere et dell’intraprendere. La nostra associazione intende dunque darsi lo spazio sufficiente per andare da un polo all’altro.

Intendiamo organizzare e definire il nostro campo d’esplorazione secondo le necessità dello studio dei fenomeni didattici, e non esitiamo a interrogare la realtà aldilà di ciò che interessa direttamente la pedagogia.

La didattica della matematica è un’avventura,

Abbiamo scelto di chiamarci Società Svizzera per la Ricerca in Didattica della Matematica per ricordare che il nostro scopo principale è la comprensione dei fenomeni didattici.

che siamo pronti a seguire là dove essa ci porterà, a volte confinandoci nella situazione d’insegnamento e agli atti che si svolgono, a volte spingendo le nostre investigazioni fino oltre l’orizzonte delle interrogazioni dell’educazione.

Le utilizzazioni previste sono innanzi tutto sperimentali e restano sottoposte a l’imperativo della comprensione che ci siamo fissati. Certo che le questioni scolastiche o universitarie forniscono un’entrata privilegiata sulla didattica e non nascondiamo che la maggior parte di noi vi consacra i suoi studi. Ciò nonostante, nelle manifestazioni della nostra società, intendiamo darci tutta la libertà d’allargare e approfondire la nostra visione.

La nostra associazione si situa volontariamente à l’esterno delle istituzioni di formazione e d’educazione.

Lausanna, autumno 1998


Navigation

Articles de la rubrique

  • Manifesto SSRDM

Agenda

<<

2020

 

<<

Juillet

 

Aujourd’hui

LuMaMeJeVeSaDi
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
Aucun évènement à venir les 6 prochains mois